POLOVERS

Benvenuto ai Polovers Days 2024
Innamorati della Polonia a Loreto e Ancona

17 – 18 Luglio 

Nell’ 80° anniversario della Liberazione delle Marche

È un grande piacere per i Polovers di annunciare che la nuova edizione delle attesissime giornate italo-polacche dei “Polovers Days” si terrà il mercoledì 17 a Loreto e giovedì 18 luglio ad Ancona, nelle Marche.

 

I POLOVERS DAYS 2024 rappresentano un’occasione unica per celebrare e rafforzare il legame speciale tra l’Italia e la Polonia. Gli eventi, che si svolgeranno a Loreto e Ancona il 17 e 18 luglio, offriranno una piattaforma per la condivisione di esperienze, idee e progetti comuni. Saranno organizzati concerti, spettacoli di danza e musica, mostre fotografiche e di documentazione storica, incontri culturali e momenti spirituali, celebrazioni che metteranno in risalto l’importanza della collaborazione e dell’amicizia tra i due paesi.

 

Programma Eventi

(in aggiornamento)

30.6  ore 16:30 
Macerata — Piazza della Libertà

Gran Ballo
Polonaise

Festa Italo-Polacca
16:30 > Ritrovo e benvenuto ai partecipanti
17:00 > Cerimonia ufficiale di apertura 
17:30 > Esibizione/intrattenimento con “I Pistacoppi” (folk) e “Società di Danza Macerata – Stile ‘800” (danza storica)
18:00 > Gran Ballo Polonaise 


30.6  ore 19:30 
Montecassiano — Villa Quiete Hotel Ristorante

Convivio
Polovers

Tutti insieme a cena


30.6  ore 21:30 
Montecassiano — Villa Quiete Hotel Ristorante

Shiny Disco
Polovers

In pista, pistacoppi & Co.!


1.7  ore 9:00 
Macerata — Torre Civica / Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi

Macerata
City Tour

La cultura ci unisce


1.7  ore 10:30 
Macerata — Galleria Antichi Forni

Polovers
in Galleria

La Polonia in Mostra


1.7  ore 16:00 
Macerata — Galleria Antichi Forni

La Parola
ai Polovers

Vieni, Ascolta e Guarda


2.7  ore 11:00 
Macerata — Sacrario Militare della Provincia di Macerata

Polovers
al Sacrario

Mortui ut Patria Vivat


2.7  ore 16:00 
Ancona — Museo Archeologico Nazionale delle Marche

Polovers
al Museo

Sulla Via dell’Ambra

A Loreto e Ancona i Polovers Days 2024: per incontrare i polacchi che liberarono le Marche 80 anni fa 

 


Un’edizione speciale per l’80° anniversario della liberazione

Loreto e Ancona si preparano ad accogliere i Polovers Days 2024, un’edizione speciale delle giornate dell’amicizia italo-polacca promosse dagli innamorati di Polonia. Dopo il successo riscosso a Macerata dal rinomato pianista di Varsavia Wojciech Świętoński in occasione del vernissage della mostra “Vis-à-vis” a Palazzo Buonaccorsi, il ricco programma dei Polovers Days nei giorni 17 e 18 luglio è pensato per onorare i ragazzi del Generale Anders, ovvero soldati, ufficiali ed ausiliarie del 2° Corpo Polacco che liberarono le Marche nell’estate 1944.

Commemorazioni ufficiali e tributo ai liberatori

Ricorre quest’anno l’80° anniversario del passaggio del fronte nella nostra regione durante la Seconda Guerra Mondiale, e in occasione delle commemorazioni ufficiali organizzate da UdsKiOR (Ufficio per i veterani e le vittime dell’oppressione) e l’Ambasciata di Polonia a Roma con le municipalità di Loreto e Ancona, i Polovers non possono far mancare il giusto tributo di memoria e riconoscenza nei confronti di chi si batté eroicamente e gratuitamente “per la nostra e la vostra libertà” nella Campagna d’Italia, anche a prezzo della propria vita.

Eventi del 17 luglio a Loreto

Si parte mercoledì 17 luglio a Loreto presso il Cimitero Militare Polacco (uno dei 4 in Italia) ove riposano 1.112 soldati polacchi: qui alle 17:30 si celebrerà la Santa Messa solenne in suffragio dei Caduti del 2° Corpo, con l’appello della memoria, la cerimonia di conferimento di onorificenze e la deposizione delle corone, cui presenzieranno le massime autorità civili militari e religiose. Cui prenderanno significativamente parte in un’encomiabile e commovente testimonianza di umanità e senso civico, gli ultimi veterani polacchi ultracentenari giunti da tutto il mondo per rendere onore ai loro compagni d’arme, insieme ad Anna Maria Anders , figlia del Generale già Segretario di Stato e Ambasciatrice di Polonia in Italia.

Alle ore 20:15 dal palco allestito sul Belvedere di Porta Mariana di fronte la statua bronzea del papa polacco San Giovanni Paolo II, TPE Società di Progetti Educativi con il Consolato Onorario di Polonia in Ancona e Polovers offriranno al pubblico il concerto per pianoforte e archi “Sonata Liberationis” opera musicale di grande pathos dedicata alla liberazione di Ancona del 18 luglio 1944 da parte delle truppe polacche, composta ad hoc dal M° Artur Tomasz Tomacki ed eseguita in anteprima mondiale dall’eccezionale ensemble composto da Marianna Humetska (piano, Leopoli), Krzysztof Wójtowicz (violoncello, Cracovia), Anna Wójtowicz (violino, Cracovia), Paweł Wójtowicz (violino, Cracovia), Piotr Augustyn (viola, Cracovia). L’ingresso è gratuito.

Al termine del concerto, i Polovers si sposteranno presso il Santuario della Santa Casa di Loreto dove accolti dall’Arcivescovo Prelato Mons. Fabio Dal Cin, renderanno il loro sentito omaggio alla Vergine Lauretana, che proprio durante la pandemia di 3 anni fa li tenne a battesimo nel Museo Pontificio del Palazzo Apostolico.

La giornata si chiuderà poi in grande stile con un momento festoso aperto alla cittadinanza nell’antistante piazza della Madonna: qui i rappresentanti dell’Associazione dei Polacchi in Italia si daranno appuntamento per danzare insieme ad amici, turisti e curiosi la maestosa marcia polonaise, secondo una tradizione del 16° secolo consolidata lo scorso anno anche ai Polovers Days di Macerata.

Eventi del 18 luglio ad Ancona

Il 18 luglio si ricorda l’eroica presa di Ancona a seguito delle cruente battaglie sul Chienti e di Filottrano (ove persero la vita oltre 400 persone fra militari e civili). Il 2° Corpo Polacco, comandato dal generale Władysław Anders, svolse un ruolo cruciale nella liberazione delle Marche nel 1944. Durante la campagna d’Italia, il corpo contava circa 55mila uomini, inclusi circa 1.500 donne dei servizi ausiliari. Questi soldati erano per lo più cittadini polacchi arrestati dall’NKVD (la polizia segreta russa responsabile delle grandi purghe che operò in Polonia con la Gestapo nazista): dapprima deportati nei gulag sovietici, furono liberati grazie all’accordo Sikorski-Majskij del 1941. Con l’avvio dell’operazione Barbarossa, molti di loro furono rilasciati e formarono il ricostituito esercito polacco che si unì agli Alleati nel teatro di guerra del mediterraneo.
La conquista del capoluogo dorico da parte dei polacchi fu tanto cruciale nella Guerra di Liberazione quanto la più spesso citata battaglia di Monte Cassino, poiché l’importanza strategica del porto per i rifornimenti consentì l’ulteriore avanzata degli Alleati verso il nord Italia.

Al mattino ore 9:30 si terrà innanzi alle massime autorità, alle associazioni combattentistiche, d’arma e partigiane la cerimonia commemorativa dell’80° anniversario dell’entrata dei liberatori polacchi attraverso Porta Santo Stefano, con la deposizione delle corone di alloro anche presso l’attiguo monumento ai Lancieri dei Carpazi, inaugurato nel 2022.

Nel pomeriggio dalle 17:45 lo Stadio Dorico in Viale della Vittoria si prepara a far riecheggiare i fasti della grande Polish Parade di 80 anni fa. Dapprima con l’inaugurazione della mostra storico-iconografica curata da TPE “Il Generale dalla terra inumana” che narra l’epopea del generale Anders e del 2° Corpo Polacco illustrandone lo straordinario contributo alla liberazione dell’Italia – in tale occasione saranno distribuite anche copie del prestigioso catalogo bilingue prodotto da TPE in collaborazione con i Polovers (il concerto di Loreto e la mostra ad Ancona fanno parte del progetto finanziato dei fondi del Ministero degli Affari Esteri polacco). Saranno presenti anche i rievocatori in uniformi e jeep originali dell’Accademia di Oplologia e Militaria.

Presso l’attiguo l’info point dell’Esercito Italiano allestito e curato dal personale del Comando Militare Esercito “Marche” gli interessati potranno ricevere informazioni riguardanti le opportunità professionali offerte, con particolare riferimento al Bando di Arruolamento per Volontari in Ferma Prefissata di un anno (VFP1). Poi, imediatamente a seguire, alle 18:30 si terrà l’emozionante concerto dell’Orchestra di Rappresentanza dell’Esercito Polacco, che eseguirà un repertorio internazionale di marce marziali e brani tradizionali polacchi ed italiani lungo l’alberato Viale della Vittoria fino al Monumento ai Caduti del Passetto, da cui si gode il suggestivo affaccio sull’Adriatico e il Monte Conero.

Sarà sempre della ottima musica a concludere la giornata, grazie al duplice momento in omaggio della Polonia organizzato presso la Mole Vanvitelliana dall’Istituto Polacco di Roma in collaborazione con il Consolato Onorario della Repubblica di Polonia in Ancona e l’AIPNM, come di consueto inserito nel cartellone della rassegna Ancona Jazz Summer Festival 2024. Alle 19:00 Silvia Manco piano/voce partirà da una poesia di Wislawa Szymborska (premio Nobel 1996) per dar vita al recital “Ella in heaven”; mentre alle 21:30 sarà la volta di O.N.E. Quartet, combo tutto femminile dal sapore più contemporaneo e crossover, con l’italiana Francesca Remigi alla batteria.

Un’opportunità unica per celebrare l’amicizia italo-polacca

Durante i Polovers Days, sarà possibile acquistare le spille czerwone maki (papaveri rossi) ideate dalla Scuola di Lingua e Cultura “Anders” di Marche e Umbria in ricordo della battaglia di Monte Cassino, devolvendo un’offerta a supporto dall’Associazione Italo Polacca Nuova delle Marche.

Ma i più golosi, grazie all’opera di maestri pasticceri Foligni, Giuliodoro e Santini custodi della ricetta originale dei forni militari polacchi aperti negli anni ’40 nell’attuale Piazza Pertini , potranno gustare in bar, forni e pasticcerie del capoluogo la ricetta originale delle polacche – croissant a pasta sfogliata rinforzati con uno strato interno di pasta di mandorle, ricoperti da una sottile glassa di zucchero, che si mangiano solo in Ancona.

Insomma, i Polovers Days sono un’opportunità unica per celebrare la storica amicizia tra Italia e Polonia, ricordando i sacrifici dei soldati polacchi durante la Seconda Guerra Mondiale. Oltre che con le celebrazioni ufficiali, con una serie di eventi culturali che includono fotografia, musica e spiritualità, artigianato e arte pasticceria, danza e concerti. Tutte le info e gli aggiornamenti su polovers.it e sulle pagine social.

Bòna Sforza

Bòna Sforza Regina di Polonia e Granduchessa di Lituania. (Vigevano 1494 - Bari 1557) Figlia di Gian Galeazzo Sforza, trascorse l'adolescenza nel feudo di Bari e la giovinezza alla corte di Napoli. Andata sposa a Sigismondo I re di Polonia (1518), portò nella nuova patria le splendide abitudini delle corti rinascimentali italiane; a lei si dovettero anche feconde iniziative nel campo dell'economia e dell'amministrazione. Sulla sua scia giunsero in Polonia umanisti, artisti, ecc., che ebbero una notevole influenza sullo sviluppo del Rinascimento in Polonia.

Leggi di più
image

Marìa Casimira

Marìa Casimira (pol. Maria Kazimiera, detta Marysieńka) regina di Polonia.  (n. 1641 circa - m. Blois 1716) - Figlia di Enrico de la Grange d'Arquien, giunse in Polonia con Maria Gonzaga, moglie di Ladislao IV, della quale fu la principale consigliera politica. Già sposa di a J. Zamojski, voivoda di Kiev, alla morte di questo sposò (1665) Giovanni Sobieski (di cui sembra fosse stata l'amante) che nel 1674 fu eletto re di Polonia (Jan III). Bella e intrigante, ebbe un notevole ascendente sul marito e con lui si dedicò allo scopo ambizioso di rendere la corona ereditaria nella linea Sobieski, di ampliare il territorio polacco e di garantire l'indipendenza dello stato. Non riuscì nel suo intento e anche per motivi personali contribuì alla rottura fra Giovanni III e Luigi XIV e all'alleanza con Vienna. Brillante e colta, grazie a lei il gusto e la moda francese penetrarono in Polonia. Nel 1693 si ritirò a Roma e di lì (1714) in Francia.

Leggi di più
Scroll
== IN DIRETTA STREAMING SU FACEBOOK E YOUTUBE ==
 
 
8 maggio  ore 16:30    presso le Sale del Museo Pontificio

ai piani superiori del Palazzo Apostolico di Loreto

 

SALUTI ISTITUZIONALI DELLE AUTORITÀ ITALIANE E POLACCHE 
E Presentazione del progetto POLOVERS da parte dei Promotori 
 

Agata Ibek-Wojtasik
Console – Capo dell’Ufficio Consolare
dell’Ambasciata della Repubblica di Polonia

In collegamento da Roma

Łukasz Paprotny
Direttore dell’Istituto Polacco di Roma 
In collegamento da Roma

S.E.R. Mons. Fabio Dal Cin
Arcivescovo Prelato di Loreto, Delegato Pontificio per il Santuario della Santa Casa

Francesca Carli
Assessore alla Cultura del Comune di Loreto

Cristina Gorajski Visconti
Console Onorario della Repubblica di Polonia in Ancona

Mauro Radici – Firmissima
Curatore e promotore del progetto Polovers 

 

Relazioni in presenza e in collegamento
 

Prof. Jerzy Miziołek
“Rapporti culturali tra Italia e Polonia”
In collegamento da Varsavia

Avv. Andrea Honorati
“I Re polacchi e l’aristocrazia delle Marche”

Prof.ssa Agnieszka Bender
“Bona Sforza in Polonia: la sua influenza sulla cultura”
In collegamento da Lublino

Prof.ssa Domenica Pasculli
“Il binomio indissolubile fra Bona Sforza, la Polonia e Bari”
In collegamento da Bari

 

BREAK

 

Katarzyna Likus
Console Onoraria della Repubblica Italiana – Cracovia
In collegamento da Cracovia

Ugo Rufino
Direttore Istituto Italiano di Cultura – Cracovia
In collegamento da Cracovia

Prof. Jarosław Pietrzak
“Cordiali rapporti tra la regina Marysieńka e Loreto”
In collegamento da Cracovia

Prof.ssa Francesca Ceci
“Amati sposi: Maria Kazimiera e Jan III Sobieski in Campidoglio”
In collegamento da Roma

Aleksandra Makowska-Ferenc
F.F. Direttore Accademia Polacca di Roma
In collegamento da Roma

 
 Proiezione filmati promozionali 
 
 

Conosci Loreto?

La città di Loreto è la meravigliosa location che ospiterà i Polovers Days. Scoprila insieme a noi in questo video prodotto da Ugo Bogotto e Diletta D’Agostini per la Delegazione Pontificia della Santa Casa di Loreto.

POLOVERS DAYS 2024 a Loreto e Ancona 

Progetto promosso da:

POLOVERS® – Innamorati di Polonia

Consolato Onorario della Repubblica di Polonia in Ancona

ANDERS Scuola di Lingua e Cultura Polacca di Macerata Perugia e Ancona

AIPNM Associazione Italo Polacca Nuova delle Marche

Partner:

TPE Società Progetti Educativi

Patrocini: 

Ambasciata della Repubblica di Polonia a Roma, 

Ufficio Consolare presso l’Ambasciata della Repubblica di Polonia in Italia, 

Istituto Polacco Roma, 

IPN Istituto della Memoria Nazionale polacco, 

Associazione dei Polacchi in Italia, 

Consiglio Regionale – Assemblea Legislativa delle Marche, 

Comune di Loreto, 

Comune di Ancona, 

Prelatura della Santa Casa di Loreto, 

ANCI Marche, 

ANCR Associazione Combattenti e Reduci Federazione di Macerata

 

Rassegna stampa

15.07.2024 L’ALTROGIORNALE
14.07.2024 GAZZETTA ITALIA

12.07.2024 CRONACHE ANCONA

11.07.2024 ACCADEMIA DI OPLOLOGIA

11.07.2024 AISE

10.07.2024 POLACY WE WLOSZECH

10.07.2024 VIVERE ANCONA

10.07.2024 VIVERE OSIMO

10.07.2024 GOV.PL – POLONIA IN ITALIA